Carcinomi Squamocellulari

La maggior parte dei tumori squamocellulari insorgono in adulti al di sopra dei 50 anni di età ed il rapporto maschi/femmine varia da 2:1 a 20:1.

In Europa e negli Stati Uniti il consumo di alcool ed il fumo sono strettamente associati al carcinoma esofageo e per quanto riguarda l' alcool il rischio non é soltanto correlato al fattore temporale ed alla quantità di alcool assunto, ma con il tipo di bevanda usata. 

Il quadro più comune (60 %) é rappresentato da una lesione polipoide a forma di fungo che protrude nel lume; il secondo quadro macroscopico (25 %) é costituito da un carcinoma necrotico-ulceroso che infiltra considerevolmente in circostanti strutture mediastiniche. 

La terza variante morfologica (15 %) é costituita da una forma diffusa, infiltrativa, che tende a diffondere nella parete dello esofago causando ispessimento, rigidità e restringimento del lume. 
Il carcinoma esofageo ha un inizio subdolo e produce disfagia ed ostruzione graduale e tardiva.