Epistassi

l'epistassi è la fuoriuscita di sangue dalle cavità nasali.

Distinguiamo una epistassi essenziale (senza causa apparente, meglio dire, che non riusciamo a capire l'eventuale causa) e una sintomatica per cause locali o generali.

Le cause locali possono essere: traumi, calore, polipi sanguinanti, riniti acute, corpi estranei, neoplasie maligne naso-sinusali e neoplasie del rinofaringe ad estensione nasale.

Per quanto riguarda le neoplasie

-Cilindroma del naso (neoplasia a carattere benigno con possibile trasformazione maligna), comunemente localizzata nella parte anteriore del naso. Va sottolineato che la diagnosi può essere  complessa, in quanto il tumore non è particolarmente evidente. Per fare diagnosi si deve  fare attenzione  innanzitutto all'epistassi che sarà diversa da quella dell'iperteso, bilaterale e copiosa, ma lenta, monolaterale di solito, con poco sangue e molta secrezione; troviamo rinorrea soprattutto e scarsa rinorragia. (questi segni indicati non si riferiscono solo al cilindroma ma a tutti i tumori della parte anteriore del naso).

È possibile avere tumori nella parte posteriore del naso.Questi sono di solito tumori molto indifferenziati, originati dal tessuto linfatico, presente in eccesso in questi soggetti che non hanno subito una regressione; cioè hanno abbondante tessuto linfatico simile a quello dei bambini, quindi il rischio di alterazione cellulare in questi soggetti è più alto. Questi  tumori, secondo la nuova classificazione, vengono divisi in molto, mediamente e scarsamente differenziati.

I tumori del rinofaringe portano epistassi mono o bilaterale che può interessare entrambe le narici in maniera del tutto casuale, vista la posizione postero-superiore del rinofaringe rispetto al naso, quindi la fuoriuscita di sangue può essere a destra o a sinistra.