Ematopoiesi

Che cos’è l’ematopoiesi

L’ematopoiesi è il processo principale che avviene nel midollo osseo. Si tratta di un processo di differenziazione progressiva di una cellula staminale “multipotente” in distinte linee:

  1. Mieloide;
  2. Eritroide;
  3. Piastrinopoietica;
  4. Linfoide.ematopoiesi

L’ematopoiesi è un processo di differenziazione progressiva di una cellula staminale totipotente in distinte linee, ovvero un processo che da una cellula immatura, la cellula totipotente, arriva alla formazione di cellule altamente differenziate. Si parte da cellule che potenzialmente sanno fare tutto arrivando a cellule che sanno fare solo una cosa, evento questo possibile grazie ad una serie di meccanismi capaci di mantenere la funzionalità midollare per tutta la vita. In condizioni patologiche si ha un’alterazione di questa differenziazione.

Le diverse serie di ematopoiesi

  • La serie ERITROIDE è rappresentata da: Proeritroblasto, eritroblasto basofilo, policromatofilo, ortocromatico o normoblasto, i reticolociti e infine l’eritrocita maturo.
  • la serie MONOBLASTICA, contenuta nella serie mieloide; la mieloide è in realtà mielomonoblastica: da questa originano i monociti e le varianti dei granulociti (neutrofili, eosinofili e basofili).
  • la serie LINFOBLASTICA da cui originano i linfociti T, B, NK; sia T che B subiranno poi una modificazione periferica. Infine c’è la serie megacariopoietica che darà origine alle piastrine.

Il principio di staminalità

Esistono dei meccanismi alla base della normalità del midollo osseo. I meccanismi principali sono quelli che governano il principio di staminalità. Infatti il concetto di staminalità è imprescindibile da due proprietà:

  • Self renewal: cioè la propria rigenerazione;
  • Commitment to lineage differentiation: la capacità di indirizzarsi verso una linea differenziativa.

Per cui una cellula staminale totipotente o multipotente, per definirsi tale, deve essere in grado di garantire meccanismi:

  • Di mantenimento del self renewal;
  • Di induzione del commitment.

Si può perciò considerare il processo ematopoietico come una reazione chimica, in cui ci sono reagenti e prodotti, quest’ultimi costantemente ottenuti (commitment) se è garantita la presenza dei reagenti (self renewal), alla cui mancanza consegue inevitabilmente l’assenza dei prodotti..

Nicchie ematopoietiche Il midollo osseo è contenuto in strutture cave, nelle ossa lunghe, piatte e corte. La cellularità midollare è diversa in base all’osso considerato (vi è differenza tra la cellularità delle trabecole ossee del femore e del cranio). Il midollo è un insieme di nicchie ematopoietiche, ognuna delle quali presenta: un pool di cellule staminali dette quiescenti e un pool di cellule che si spostano verso il compartimento vascolare dette ciclanti. Si tratta di cellule che hanno ricevuto un insieme di segnali, che ne hanno modificato le caratteristiche e che, pur continuando a essere cellule staminali e a conservare molti marcatori di superficie, cominciano a dividersi.

I segnali che garantiscono le condizioni di self-renewal e di commitment sono fondamentalmente di due tipi: cellulo-mediati e solubili. Una cellula staminale può ricevere uno dei due segnali o, come spesso avviene, entrambi. Questi sono prodotti da diverse cellule che possono interferire con il processo ematopoietico.

Potrebbero interessarti anche...