Ulcera Peptica

Le ulcere peptiche sono lesioni croniche più spesso solitarie, che possono verificarsi in qualunque segmento del tratto alimentare esposto all' azione aggressiva della secrezione cloridro – peptica.

Anche dopo la guarigione, comunque, la propensità a sviluppare ulcere peptiche rimane. 

L' ulcera duodenale é di più frequente riscontro nei pazienti affetti da cirrosi alcoolica, malattia ostruttiva polmonare cronica, insufficienza renale cronica ed iperparatiroidismo. 

Le ulcere peptiche sono lesioni croniche più spesso solitarie, che possono verificarsi in qualunque segmento del tratto alimentare esposto all' azione aggressiva della secrezione cloridro – peptica.

Anche dopo la guarigione, comunque, la propensità a sviluppare ulcere peptiche rimane. 

L' ulcera duodenale é di più frequente riscontro nei pazienti affetti da cirrosi alcoolica, malattia ostruttiva polmonare cronica, insufficienza renale cronica ed iperparatiroidismo. 

Le dimensioni non permettono di distinguere un' ulcera benigna da una maligna. 

Le ulcere peptiche sono prodotte da uno squilibrio tra i meccanismi di difesa della mucosa gastrointestinale e gli agenti aggressivi.

La pepsina e gli acidi gastrici sono requisiti fondamentali per tutte le ulcere peptiche. 

L' importanza degli acidi é evidenziata dalla sindrome di Zollinger – Ellison in cui si hanno ulcerazioni peptiche multiple dovute alla eccessiva secrezione di gastrina e di acidi. 

L' apparente ruolo dell' Helicobacter pylori nelle ulcere peptiche non deve essere sottovalutato.

 

Potrebbero interessarti anche...