Articolazione del Cranio

Il cranio ha lo scopo di contenere e di proteggere l’encefalo e gli organi di senso. Anatomicamente è costituito da:

• la scatola cranica (o neurocranio),

• il massiccio frontale (o splancnocranio o branchiocranio).

articolazione-del-cranio

Con l’avanzamento dei processi evolutivi le relazioni fra neurocranio e splancnocranio si fanno via via più strette.

Anatomia del cranio

Si distinguono:

• sospensione anfi-stilica,

• sospensione io-stilica,

• sospensione auto-stilica.

Per quanto riguarda lo splancnocranio non si possono non nominare quelle relative al I ed al II arco viscerale. L’osso io-mandibolare (II arco viscerale). Il I arco viscerale ha la funzione di sostenere l’apertura buccale;

Suture del cranio

Il cranio risulta essere composto dalle seguenti strutture:

  • NASION, incrocio tra le suture fronto-mascellari e quella metopica;
  • BREGMA, Incrocio tra sutura fronto-parietale con quella metopica;
  • LAMBDA: incrocio tra sutura parieto-occipitale con quella interparietale;
  • ASTERION: incrocio tra sutura parieto-occipitale, temporo-parietal e temporo-occipitale;
  • PTERION: incrocio tra a sutura coronale, temporo-parietale e temporo-frontale.

Le articolazioni del cranio sono tutte suture (cioè sono articolazioni fisse) eccetto una sincondrosi che diventa sinostosi (meglio definibile come clivus) ed una sola articolazione mobile (detta diartrosi): l’articolazione temporo-mandibolare invece è una condiloartrosi doppia.

Articolazione temporo-mandibolare

Questa è una delle poche articolazioni senza cartilagine ialina, ma con tessuto fibroso perché la potenza sviluppata dalla masticazione è così forte che la cartilagine non riuscirebbe a sostenerla.

L’articolazione temporo-mandibolare si stabilisce tra la fessura mandibolare del temporale (che è una concavità) e la testa del processo condiloideo della mandibola che è un rilievo ellissoidale.

È definita come condilo-artrosi doppia perchè tra i due capi articolari è presente un disco fibrocartilagineo. La capsula articolare si inserisce in alto attorno al tubercolo articolare e davanti alla fessura petro-timpanica; in basso si inserisce al collo della condilo mandibolare.

La capsula è rinforzata dal legamento mediale e laterale e da altri due legamenti a distanza:

  • Lo stilomandibolare: tra il processo stiloideo e il margine superiore del ramo della
    mandibola.
  • Lo sfenomandibolare: tra la spina sfenoidale e la lingula mandibolare.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...