Meccanica Respiratoria

Come avviene la meccanica respiratoria

La meccanica respiratoria avviene in diverse fasi e atti, durante l’inspirazione il diaframma va giù facendo aumentare il volume del torace in tutte le direzioni (dall’alto verso il basso in senso antero-posteriore e lateralmente). Dall’alto verso il basso l’aumento di volume è dovuto al diaframma che contraendosi va giù.

respiro

L’aumento del volume toracico nelle altre direzioni a cosa è dovuto?

Praticamente quando il diaframma scende fa aumentare la pressione della cavità addominale (ecco perché la tonicità dei muscoli addominali è importante) così ad un certo punto il diaframma viene fermato dalla contro pressione dei muscoli addominali.

Contrattura del diaframma

Una volta che il diaframma si ferma si ha la contrazione di tutti i fasci muscolari che partono dal centro frenico (e si inseriscono su coste, sterno, vertebre). Contraendosi, questi fasci, inducono un aumento del diametro toracico in tutte le direzioni. Il centro frenico quindi può essere considerato quasi come un osso perché è un punto di inserzione per tutti i fasci muscolari del diaframma.

Antagonismo sinergico nella meccanica respiratoria

Il diaframma è un muscolo inspiratorio; i muscoli addominali retti anteriori sono espiratori. Per cui il diaframma ed i muscoli retti dell’addome possono dirsi antagonisti. Con il termine antagonismo però non si vuol fare intendere che i muscoli (espiratori ed inspiratori) si contraggono alternativamente ma al contrario che si contraggono contemporaneamente ma con tempi e forza diversi.

Ciascun gruppo muscolare è in uno stato di contrattura permanente ma la loro contrazione evolve affinché ci sia sempre un equilibrio dinamico, cioè un antagonismo sinergico: durante l’inspirazione, mentre la contrazione del diaframma aumenta, il tono dei muscoli addominali diminuisce quindi è l’opposto durante l’espirazione. Durante l’inspirazione, senza la resistenza della muscolatura addominale, il contenuto dell’addome si lascerebbe spingere verso il basso e, il centro frenico, non trovando un appoggio solido, non permetterebbe al diaframma di sollevare le coste inferiori.

Potrebbero interessarti anche...