Pene

Il pene rappresenta l’organo della copulazione; è contenuto nella loggia peniena. È rivestito da cute, sottocute, muscolo dartos (si trova anche nello scroto), stato sottodartoico e fascia perineale superficiale del Colles. La fascia perineale superficiale riveste i muscoli bulbo cavernoso e ischio cavernoso; mentre nella donna è immediatamente forata dall’uretra, nell’uomo segue il pene diventando fascia del pene o fascia profonda del Buck e superiormente si continua nel legamento sospensore del pene.

La fascia perineale superficiale del Colles delimita la loggia peniena compresa tra foglietto inferiore della fascia perineale media e fascia perineale superficiale. Questa fascia va da una tuberosità ischiatica all’altra. Il pene è costituito da 2 corpi cavernosi e un corpo spongioso che contiene l’uretra. I corpi cavernosi e un corpo spongioso che contiene l’uretra. I corpi cavernosi sono solo tessuto erettile e al loro interno non c’è niente mentre nello spongioso c’è l’uretra.

I due corpi cavernosi originano dalla rispettive branche ischio pubiche, anteriormente alle tuberosità ischiatica. Ognuno dei 2 corpi cavernosi è avvolto dai muscoli ischio cavernosi. I due corpi poi si attaccano l’uno all’altro formando 2 solchi longitudinali: uno dorsale in cui scorre la vena dorsale profonda e uno ventrale in cui è situato il corpo spongioso dell’uretra. Il corpo spongioso dell’uretra avvolto dal muscolo bulbo cavernoso origina nel punto in cui i 2 corpi cavernosi si accollano e sta sotto ai 2 corpi cavernosi.

Ognuno dei 2 corpi cavernosi è avvolto dalla tonaca albuginea: questa confluendo tra i 2 corpi cavernosi forma il setto del pene. Il corpo spongioso dell’uretra  origina con un bulbo e termina con una grossa espansione: il glande che al centro presenta un solco e che ricopre anche l’estremità dei 2 corpi cavernosi. Il glande, quando il pene è flaccido è rivestito da una piega della cute chiamata prepuzio. Durante l’erezione il pene si allunga e quindi il prepuzio si ritrae e il glande rimane scoperto. Dal solco del glande origina il frenulo che è un piccolo legamento che tiene unito il glande al prepuzio impedendo un’eccessiva retrazione del prepuzio durante l’erezione.

Quindi il pene è rivestito da un sottile strato di cute con annesse ghiandole sebacee, sottocute, dartos, strato sottodartoico e poi si ritrova la fascia del pene che segna il confine tra vena dorsale superficiale che sta su e vena dorsale profonda che sta sotto. Più sotto della fascia del pene si trova la tonaca albuginea e quindi i corpi cavernosi. Legamento sospensore del pene:  origina dalla fascia del pene e si fissa sulla sinfisi pubica. Legamento fundiforme: si fissa alla linea alba (addominale).

 

 

Potrebbero interessarti anche...