Elementi di Risposta

Gli elementi di risposta sono i siti di riconoscimento di specifici fattori di trascrizione, la maggior parte di essi è localizzata entro 1Kb dal sito d'inizio della trascrizione del gene. Alcuni di questi elementi sono: CRE (cAMP response element), che si lega al CREB (CRE-binding protein); ERE (estrogen response element), che si lega al recettore per gli estrogeni; GRE, si lega al recettore per i glucocorticoidi; HSE, si lega al fattore di risposta per gli shock termici; SRE, si lega al fattore di risposta al siero (SRF).

Gli elementi di risposta sono i siti di riconoscimento di specifici fattori di trascrizione, la maggior parte di essi è localizzata entro 1Kb dal sito d'inizio della trascrizione del gene. Alcuni di questi elementi sono: CRE (cAMP response element), che si lega al CREB (CRE-binding protein); ERE (estrogen response element), che si lega al recettore per gli estrogeni; GRE, si lega al recettore per i glucocorticoidi; HSE, si lega al fattore di risposta per gli shock termici; SRE, si lega al fattore di risposta al siero (SRF).

Elemento CRE. Il cAMP nelle cellule può aumentare per effetto di una famiglia di enzimi, le adenilato-ciclasi, che catalizzano la conversione dell'ATP in cAMP. L'attivazione viene indotta tramite varie vie: la più studiata è attraverso l'attivazione di recettori trans-membrana a sette α-eliche con una trasduzione del segnale mediato dalle proteine G che attiva un'isoforma integrale di membrana dell'enzima; può essere attivato anche da aumenti dei livelli di calcio, ecc.

Il cAMP si lega ad una protein-chinasi  (PKA), con capacità di fosforilare residui di serina e treonina in maniera dipendente dalla concentrazione di cAMP. Questa proteina è un eterotetramero costituito da due subunità regolatorie e due catalitiche, quattro cAMP si legano alle subunità regolatorie che, avendo legati i cAMP, si dissociano da quelle catalitiche, attivandole. La fosforilazione introdotta dalle PKA è reversibile e cambia caratteristiche e funzioni delle proteine bersaglio. La subunità catalitica è capace di fosforilare la proteina CREB che, solo se fosforilata, può legarsi all'elemento di risposta CRE attivando la trascrizione dei geni controllati da questo elemento.

Nella famiglia dei recettori per gli steroidi si riconoscono due domini, uno di legame al DNA e uno di legame al ligando, che in questo caso è l'ormone.

ELEMENTO NF-kB. L'elemento NF-kB è un eterodimero formato da due subunità che sono la p50 e la p65. Nel citoplasma il NF-kB è inibito dalla proteina IkB; se ci sono segnali di attivazione che giungono dall'esterno, come TNF-α, interleuchina1o prodotti di batteri o virus, si legano al recettore di membrana e producono una cascata che porta alla fosforilazione dell'IkB, dovuta alla proteina IkK (IkB-chinasi). Ciò provoca la degradazione dell'IkB attraverso il sistema dell'ubiquitina, in cui la molecola bersaglio è mascherata da una catena di ubiquitine e viene degradata attraverso il proteosoma 26S. A questo punto la NF-kB, libera, può entrare nel nucleo e attivare la trascrizione.

Potrebbero interessarti anche...