Virus

Un virus è una minuscola entità avvolta in una proteina, uno strato proteico che ricopre il file del DNA (genoma).

entità molto elementare e semplice con le caratteristiche di parassita obbligato, in quanto si replica  all'interno delle cellule viventi.

I virus possono infettare tutti i tipi di forme di vita.

Una volta all’interno di una cellula infetta esistono in forma di particelle indipendenti.

Queste particelle virali prednono il nome di virioni, sono costituite da due o tre parti:

Un virus è una minuscola entità avvolta in una proteina, uno strato proteico che ricopre il file del DNA (genoma).

entità molto elementare e semplice con le caratteristiche di parassita obbligato, in quanto si replica  all'interno delle cellule viventi.

I virus possono infettare tutti i tipi di forme di vita.

Una volta all’interno di una cellula infetta esistono in forma di particelle indipendenti.

Queste particelle virali prednono il nome di virioni, sono costituite da due o tre parti:

·  il materiale genetico costituito da DNA o RNA;

·  un rivestimento proteico definito come capside

·  una sacca di lipidi che circonda il rivestimento proteico quando sono fuori dalla cellula.

I "virus" sono dunque strutture non visibili ad occhio nudo.

I virus, quando riescono a passare le barriere immunologiche note come: pelle e mucose, si ancorano alla membrana delle cellule con i loro spikes ed attendono che la cellula li decodifichi e li introduca nel citoplasma cellulare; in seguito alla decodifica l'informazione virale passa al genoma cellulare, specie quello mitocondriale, modificando le funzioni principali cellulari, che sono principalmente: produzione e specializzazione delle proteine e generazione di energia con il sistema ATP nel mitocondrio.

Una volta introdotti all'interno di una cellula essi modificano la funzionalità della cellula che li ospita compromettendola e generandole stress ossidativo, tanto da provocarne la morte meglio definita come apoptosi. Il risultato di questo processo e’ che il tessuto si intossica, si infiamma e scatena diverse reazioni fino a giungere alla necrosi.

Quindi non e' il "virus" in se' che produce la malattia, ma la reazione a catena che viene indotta all’intern della cellula.

 

VIROGENESI:   A differenza degli altri agenti patogeni infettanti come ad esempio i batteri; i virus non possono essere coltivati sui comuni terreni di coltura perché, essendo privi di un metabolismo proprio, presentano un parassitismo endocellulare obbligato.

Essi non si riproducono per suddivisione, ma si formano dall’organizzazione di materiale prodotto all’interno della cellula ospite. Quest’ultima, dopo la penetrazione sulla sua membrana dei virus, presenta la cosiddetta induzione virale, ossia una profonda deviazione del proprio metabolismo che porterà la cellula ad avere diversi problemi che si ripercuoteranno sull’organismo.

 

Potrebbero interessarti anche...