Glia o Nevroglia

Con la parola glia o nevroglia si indica l’insieme di elementi cellulari costituenti fissi del sistema nervoso centrale. Nella glia si riscontrano vari tipi di cellule che prendono il nome generico di gliociti.

Con la parola glia o nevroglia si indica l’insieme di elementi cellulari costituenti fissi del sistema nervoso centrale. Nella glia si riscontrano vari tipi di cellule che prendono il nome generico di gliociti. Le cellule di nevroglia sono suddivise in una grande famiglia detta macroglia, a questo gruppo appartengono la maggior parte delle cellule gliali, ed un’altra famiglia detta microglia, a questo gruppo appartengono poche cellule e cellule con diversa origine embriologica; possono anche essere suddivise in base alla forma della cellula, esempi sono i gliociti ependimali, i gliociti o astrociti fibrosi, i gliociti o astrociti protoplasmatici e gli oligondendrociti, la forma più comune che assumono è la forma raggiata stellare che viene definita astrocita.

I gliociti ependimali sono cellule con un corpo cellulare di forma regolare, poliedrica e con un unico lungo prolungamento che si può portare a notevole distanza dal corpo cellulare; i corpi cellulari formano uno strato continuo epiteliale il quale delimita la superficie interna delle cavità ventricolari; dalla parte opposta, verso lo spessore dei tessuti nervosi, si allontana l’unico prolungamento.
I gliociti o astrociti fibrosi sono caratterizzati da un piccolo corpo cellulare contenente il nucleo dal quale hanno origine un numero grandissimo di prolungamenti, che si staccano e, con forma a cordone, si portano a distanza ramificandosi successivamente.

I gliociti o astrociti protoplasmatici hanno un corpo cellulare voluminoso e citoplasma meno addensato dei gliociti fibrosi. Sono dotati di brevi prolungamenti irregolari che si ramificano abbondantemente determinando un aspetto spinoso.
Gli oligodendrociti sono cellule a morfologia variabile, con corpo cellulare poligono e scarsi prolungamenti con citoplasma; gli oligondendrociti sono poveri di gliofilamenti.
Le cellule di microglia sono elementi mesodermici migranti, capaci di staccarsi dalla parete dei vasi e di insinuarsi tra i vari elementi nervosi svolgendo un’azione di tipo istiocitario poiché sono capaci di moltiplicare attivamente e di assumere carattere macrofagico. Sono cellule con un corpo cellulare di forma variabile, dotate di lunghi e sottili prolungamenti, che manifestano la capacità colloidopessica, il movimento ameboide e la fagocitosi.

 

Potrebbero interessarti anche...