Tessuto Nervoso

Il tessuto nervoso è differenziato per condurre e trasmettere gli stimoli nervosi; è costituito da due cellule, le cellule nervose (che manifestano il fenomeno della conduzione dello stimolo) e le cellule della glia o nevroglia (che presentano funzioni meccaniche e metaboliche in favore degli elementi nervosi).

Il tessuto nervoso è differenziato per condurre e trasmettere gli stimoli nervosi; è costituito da due cellule, le cellule nervose (che manifestano il fenomeno della conduzione dello stimolo) e le cellule della glia o nevroglia (che presentano funzioni meccaniche e metaboliche in favore degli elementi nervosi).

Lo stimolo nervoso (o l’impulso nervoso), consiste in un’onda di depolarizzazione della membrana della cellula nervosa; la depolarizzazione si verifica con l’inversione  della membrana dovuta ad un fenomeno di trasporto ionico.
I fenomeni di depolarizzazione della membrana cellulare nella cellula nervosa si esplicano come funzione specifica che si manifesta mediante tre modi:

1)  La conduzione, è il momento in cui l’impulso nervoso viene trasportato lungo la superficie cellulare come onda di depolarizzazione;
2) La trasmissione degli impulsi, trasmettere l’impulso nervoso ad un altro elemento cellulare nervoso o meno.
3) La trasduzione, è un complesso di meccanismi per cui una cellula nervosa recepisce varie forme di energia e le trasforma in un impulso nervoso. 

 

 

Le cellule di Schwann sono cellule del sistema nervoso periferico, facenti parti della glia.

La loro principale funzione è quella di rivestire gli assoni dei neuroni con uno strato di mielina, che conferisce ai nervi ed ai tratti un aspetto bianco brillante.

Sono elementi di origine simile a quella dei gliociti. Hanno un corpo cellulare appiattito aderente alla superficie esterna della guaina mielinica.

Potrebbero interessarti anche...