Tessuto Muscolare

Il muscolo liscio, come lo striato presenta filamenti sottili di actina, filamenti spessi di miosina, ma con isoforme diverse, codificata da geni diversi, tradotta in modo diverso rispetto quella tradotta nel muscolo scheletrico e cardiaco, vi è comunque presenza di actina e miosina, anche se disposti in maniera differente.

Non longitudinalmente, ma trasversalmente; anche in questo caso sono ancorate a corpi densi, che sono i punti fissi a partire dai quali inizia la contrazione: anche nel muscolo liscio parleremo di un sarcomero, ovvero l’insieme strutturale di filamenti spessi di actina e miosina.

La differenza principale tra striato e liscio è il fatto che nel liscio i filamenti sono meno ordinati, dunque meno visibili. Noi possiamo visualizzarli solo in distribuzione molto ordinata; dunque nel liscio non riusciamo a vederli bene.
Il muscolo si contrae, ma può essere stirato.

La contrazione muscolare è un evento attivo, lo stiramento è passivo; un muscolo viene iperesteso se tirato dal muscolo antagonista. Stessa cosa vale per il muscolo liscio; nel momento in cui la vescica si dilata, tende ad essere iperestesa. Il muscolo scheletrico attivamente si contrae soltanto; il muscolo scheletrico può solo tirare le ossa, in nessun caso può spingere.

 

Potrebbero interessarti anche...