Aldosterone

La secrezione dell’aldosterone dalla zona glomerulare del surrene è responsabile di gran parte dell’attività mineralcorticoide nel plasma umano.
I mineralcorticoidi regolano il bilancio del sodio e del potassio ed agiscono su un numero inferiore di tessuti rispetto ai glucocorticoidi: rene, intestino, ghiandole salivari, ghiandole sudoripare, endotelio vasale, encefalo e molto probabilmente anche ghiandola mammaria ed ipofisi.

La secrezione dell’aldosterone dalla zona glomerulare del surrene è responsabile di gran parte dell’attività mineralcorticoide nel plasma umano.
I mineralcorticoidi regolano il bilancio del sodio e del potassio ed agiscono su un numero inferiore di tessuti rispetto ai glucocorticoidi: rene, intestino, ghiandole salivari, ghiandole sudoripare, endotelio vasale, encefalo e molto probabilmente anche ghiandola mammaria ed ipofisi.

Stimolazione della secrezione di aldosterone:
 sistema renina-angiotensina (il più efficiente regolatore della secrezione di aldosterone)
 ACTH e MSH (ormone melanocito-stimolante)
 iponatriemia, in maniera indiretta, tramite maggior produzione di renina
 iperkaliemia, in quanto i K+, depolimerizzando la membrana delle cellule della glomerulosa, favoriscono in esse la penetrazione dei calcioioni e l’attivazione della proteinchinasi C

Inibizione:

 somatostatina
 ANP (peptide natriuretico atriale): interazione con specifici recettori di membrana, espressi dalle cellule della zona glomerulare del corticosurrene, che trasducono il segnale con effetti inibitori per la produzione ed il rilascio di aldosterone.

Azioni dell’aldosterone
Cellule bersaglio: tubuli convoluti distali e dotti collettori del rene.
La sua azione consiste essenzialmente nello stimolare l’espressione di geni che codificano per proteine coinvolte nell’omeostasi ionica:
  pompa Na+/K+ ATP-dipendente, localizzata sulla membrana cellulare nel lato a contatto con il liquido interstiziale, che trasporta il Na+ dal citoplasma delle cellule tubulari nel liquido interstiziale ed il K+ dal liquido interstiziale nel citoplasma;
  canali del Na+, localizzati sulla membrana cellulare nel lato a contatto con il lume tubulare, adibiti al riassorbimento di questo catione;
  canali del K+, con la stessa localizzazione, adibiti all’escrezione di questo catione;
  controtrasportatori di Na+ e H+, con la stessa localizzazione, che provvedono al riassorbimento del primo ed all’escrezione del secondo.

Nell’uomo, la risposta alla somministrazione di aldosterone si verifica dopo un periodo di latenza di circa un’ora, durante il quale le suddette proteine sono sintetizzate.

Effetti dell’aldosterone
I suoi effetti contribuiscono essenzialmente:
 alla regolazione della concentrazione fisiologica di elettroliti nei compartimenti idrici dell’organismo
 mantenimento dei valori normali della volemia e del pH
 regolazione della pressione arteriosa (riassorbimento di sodio a livello dei tubuli distali e collettori):

o assorbimento del Na+ dal liquido tubulare alle cellule tubulari, mediato dai canali ionici per questo catione e dai canali a scambio ionico per il Na+ e H+;
o estrusione attiva di esso da parte delle cellule tubulari nei capillari peritubulari, mediata dalla pompa ATP-dipendente;
o escrezione di K+ e H+ nel lume tubulare, mediato dai canali ionici per il K+ e dai canali a scambio Na+/H+, nonché dalla pompa Na+/K+ ATP-dipendente che preleva K+ dal sangue e versa in esso Na+.
 

 

Potrebbero interessarti anche...