Fibre Collagene

Le fibre collagene sono la tipologia di fibre più rappresentata dell'organismo umano e nei tessuti connettivi. Sono lunghe fibre bianche ondulate, che si diramano in più direzioni o in un'unica direzione (spessore da 1 a 12 micron). Ogni fibra collagene è costituita da decine di fibrille più sottili che ne determinano la sua striatura longitudinale, immerse in una sostanza amorfa. Ogni fibrilla collagene è a sua volta costituita da microfibrille che determinano la birifrangenza.
Le microfibrille appaiono striate trasversalmente al loro asse maggiore. Sono distinguibili due tipi di striature trasversali, una più elettrondensa (costituite tra le code delle molecole di tropo collagene e gli intervalli tra una molecola e la successiva) e l'altra meno elettrondensa (costituita dalla testa delle molecole di tropo collagene dall’estremità delle code).

Le fibre collagene sono molto resistenti alla trazione, flessibili, ma inestensibili. In soluzione acida diluita tendono a gonfiarsi, mentre si disciolgono in soluzioni contenenti acidi o basi forti. Il collagene è sintetizzato da fibroblasti, condroblasti e osteoblasti, ma anche dalle cellule epiteliali, com'è il caso del collagene di tipo IV, che forma la lamina basale. Esistono 25 tipi diversi di catene α che si associano tra loro in triplette,una molecola di tropocollagene è costituita da tre α-eliche, così da formare 29 diversi tipi di collagene. I 29 tipi di collagene sono divisibili in tre classi:

a) collageni fibrillari,
b) collageni associati a fibrille,
c) collageni laminari o reticolari.

I collageni fibrillari sono le fibre collagene più comuni; a questa categoria vi appartengono i collageni di tipo I, II, III e V. Il collagene di tipo I costituisce il 90% del collagene nel corpo, costituisce le ossa, i tendini, le fibre collagene del derma e la dentina. Il collagene di tipo II si trova nella cartilagine e nell'umor vitreo. Il collagene di tipo III è diffuso nel derma, nei muscoli e nella parete dei vasi sanguigni. Il collagene di tipo V è diffuso nelle membrane basali.
I Collageni associati a fibrille: sono fibre collagene che non si riscontrano mai da sole, ma si associano sempre ai collageni fibrillari all'interno delle loro fibrille o formano legami tra le fibrille e la matrice circostante. Vi appartengono i collageni di tipo IX e XII; il collagene di tipo IX si associa al collagene di tipo II nella cartilagine; il collagene di tipo XII si associa al tipo I e III nel derma e nei tendini.
I Collageni laminari o reticolari: sono fibre collagene che non si organizzano in spessi fasci ma in maglie reticolate, spesso localizzate negli spazi pericellulari o nella membrana basale. Ne fanno parte i collageni di tipo IV (che costituisce gran parte della membrana basale), di tipo VIII (che si associa agli endoteli), e di tipo X (presente nelle cartilagini di coniugazione delle ossa).