Psoriasi

 

La psoriasi è una dermatite eritemato-squamosa a decorso cronico, su base genetica, con patogenesi complessa, prevalenza immunitaria, caratterizzata da eruzioni eritomatodesquamanti a margini netti e di varia dimensione.

Prevede fasi di miglioramento, di remissione spontanea e di esacerbazione. È spesso associata ad artropatia.

Lesione dermatologica che si può annoverare tra le lesioni elementari. Si osserva un alone periferico con desquamazione (squame bianco-argentee) sulla superficie definibile come lesione eritemato-desquamativa.

La placca è dovuta alla confluenza di più papule. Le lesioni compaiono di preferenza a livello della cute di zone convesse, in particolare gomiti, ginocchia, mani, piedi, spalle e cuoio capelluto, sebbene nei casi più severi è possibile avere lesioni anche in zone concave, quali ascelle, inguine, regione sottomammellare ed ombelico.

A livello della placca, la cute, oltre a risultare dolente ed arrossata, appare ispessita e,

nell’arco di qualche mese, va incontro ad un processo di sfaldamento che induce la

formazione delle caratteristiche scaglie argentate tipiche della malattia.

La prevalenza è di 1,4-4,8%. In Italia 3-4 persone su 100 soffrono di psoriasi con forme che possono essere lievi, che sono la maggior parte, ma anche forme più severe a cui si associano altre complicanze.

E’ spesso associata a disturbi di carattere sistemico, tra cui la Sindrome metabolica (diabete, dislipidemia, obesità).

Si possono differenziare due quadri:

·         Tipo 1: <40 anni.  giovanile, forte associazione con fenotipo HLA- CW6 DR7

·         Tipo 2: 60 anni, bassa familiarità, non esprime il fenotipo HLA

Nella patogenesi coesistono sia fattori genetici che ambientali. Entrambi entrano in relazione con i fattori immunologici: il linfocita T attivato CD4+ in seguito ad espansione clonale a livello linfonodale, migra a livello della cute e ivi rilascia citochine quali TNF-α, IL-17, IL-22 che determineranno tutto il processo patologico (vasodilatazione, eritema, desquamazione con alterazione del turnover dei cheratinociti)

 

Basi genetiche

La psoriasi è una patologia di tipo complesso, caratterizzata dall’interazione tra più geni predisponenti (o loci di suscettibilità) e fattori ambientali che, insieme, determinano la predisposizione individuale o familiare a sviluppare le varie forme della patologia. La psoriasi è una malattia con una evidente componente di familiarità, dal momento che spesso insorge in individui diversi della stessa famiglia. C’è una forte concordanza tra gemelli omozigoti. E’ una malattia autosomica recessiva.