Diluizioni in Brodo

Metodo raccomandato per le pratiche diagnostiche e di valutazione della suscettibilità che prevede l'impiego di una serie di provette contenenti il terreno di coltura (brodo di Mueller-Hinton) vengono aggiunte diluizioni scalari (in ragione di 2) dell’antibiotico da saggiare.

Metodo raccomandato per le pratiche diagnostiche e di valutazione della suscettibilità che prevede l'impiego di una serie di provette contenenti il terreno di coltura (brodo di Mueller-Hinton) vengono aggiunte diluizioni scalari (in ragione di 2) dell’antibiotico da saggiare.

Ogni provetta viene inoculata con una quantità standard (105 -108 CFU/ml) del microrganismo in esame.
Dopo 18 ore di incubazione, le provette vengono controllate per la presenza di una crescita batterica visibile (torbidità): l’assenza di torbidità visibile del terreno di coltura denota un’inibizione completa della crescita microbica.
La MIC sarà la minima concentrazione di antibiotico che inibisce la replicazione, devo vedere dove vedo la torbidità quella dove subiot dopo non torbida è la MIC.

L'MBC invece per valutarla il campione và piastato, naturalmente dalla prima provetta non più torbida in poi.
Dove non vedo crescita o comunque una riduzione al 99% della carica batterica è l'MBC cioè la minima concentrazione battericida e non semrpe MIC e MBC sono uguali perchè magari quello che definisco MIC ha un azione batteriostatica non battericida.

Si usa anchela microdiluizione cioè invece di provette si usano pozzetti dove posso utilizzare almeno una decina di antibiotici diversi per esempio tramite le card.

 

Potrebbero interessarti anche...