Meiosi

La Meiosi o divisione cellulare provvede alla separazione dei cromosomi omologhi. Essa consta di diverse fasi: Interfase, Profase I, Metafase I, Anafase I,  Telofase I, Profase II , Metafase II, Anafase II, Telofase II e citodieresi.

Fasi della meiosi

INTERFASE

la meiosi è preceduta da un’interfase, durante la quale il dna corrispondente ad ogni cromosoma si duplica. Al termine di tale evento, ogni cromosoma è costituito da due cromatidi fratelli geneticamente identici uniti l’uno all’altro a livello del centromero. Anche i centrosomi si duplicano per formare le due coppie di cetrioli.

PROFASE I

i cromosomi iniziano a condensarsi e gli omologhi, ciascuno costituito da due cromatidi fratelli, si uniscono a coppie. In un processo noto come sinapsi, una struttura proteica (complesso sinaptonemale) provvede a unire strettamente i cromosomi omologhi lungo tutta la loro lunghezza. Quando il complesso sinaptonemale scompare nella tarda profase, ogni coppia di cromosomi si rende visibile sottoforma di tetrodi (gruppo di quattro cromatidi). I cromatidi di cromosomi omologhi si intersecano. Tali punti di scambio sono noti come chiasmi e tengono insieme i cromosomi omologhi fino all’anafase I. Nel frattempo, altre componenti cellulari preparano la divisione del nucleo in modo simile a quanto si osserva nella mitosi. Le coppie di cetrioli si allontanano l’una dall’altra e fra di esse si formano i microtubuli. L’involucro nucleare e i nucleoli si dissolvono. Infine, i microtubuli del fuso prendono contatto con i cinetocoro che si formano sui cromosomi e questi ultimi iniziano a migrare verso la piastra metafasica.

METAFASE I

i cromosomi, ancora in coppie di omologhi, sono ora disposti sulla piastra metafasica. I microtubuli del cinetocoro provenienti da un polo della cellula si attaccano ad un cromosoma di ciascuna coppia di omologhi, mentre le fibre del fuso del polo opposto si attaccano al cromosoma omologo.

ANAFASE I

l’apparato del fuso guida il movimento dei cromosomi verso i poli. I cromatidi fratelli rimangono uniti a livello dei centromeri e si muovono insieme verso il medesimo polo cellulare, mentre ciascun cromosoma omologo migra verso un polo cellulare.

TELOFASE I

ad ogni polo vi è un cromosoma costituito da due cromatidi fratelli.

PROFASE II

compare l’apparato del fuso e i cromatidi si avvicinano alla piastra della metafase II.

Cromosomi in METAFASE II

i cromatidi si dispongono sulla piastra metafasica in modo analogo a quanto si osserva nella mitosi, con i cinetocoro dei cromatidi fratelli di ciascun cromosoma rivolti verso i poli opposti.

ANAFASE II

i centromeri si separano e i cromatidi fratelli migrano ai poli opposti sottoforma di singoli cromosomi.

TELOFASE II E CITODIERESI

ai poli opposti della cellula cominciano a riformarsi i nuclei e si assiste alla citodieresi. Alla fine del processo vi sono quattro cellule figlie, ciascuna contenente un numero apolide di cromosomi formati da un solo cromatidio.

CROSSING OVER

durante la profase della meiosi I, i cromatidi non fratelli di cromosomi omologhi si scambiano i segmenti corrispondenti e quindi questo dà luogo alla variabilità genetica.

Potrebbero interessarti anche...