Beta-HCG

Gonadropina corionica o Beta HCG

L’esame del sangue che misura la probabilità di essere incinta è rappresentato dai livelli ematici di Beta-hCG; la Beta-hCG è una frazione di un ormone, la gonadotropina corionica, che viene prodotto da un primo abbozzo di placenta a partire dal momento in cui l’embrione si trova nell’utero. La sua concentrazione nel sangue viene misurata circa 7-10 giorni dopo il concepimento.

beta-hcg

Esame Beta HCG come test precoce di gravidanza

Questo esame del sangue può essere utilizzato come test precoce di gravidanza. Le Beta HCG vengono prodotte intorno al 21°/22° giorno del ciclo.

La Beta-HCG (subunità beta della gonadotropina corionica) presenta alcune similitudini strutturali con quella dell’LH. Il dosaggio della BHCG permette di effettuare la diagnosi di gravidanza pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.).

Test Beta HCG

Il suo monitoraggio durante i primi 3 mesi di gestazione permette di valutare il corretto andamento della gravidanza ed eventuali minacce di aborto.

L’HCG può essere prodotta anche in alcune neoplasie trofoblastiche quali coriocarcinomi e carcinomi embrionali del testicolo (non seminale) e dell’ovaio, e non trofoblastiche come carcinomi della mammella. del polmone, del pancreas.

Una falsa positività può derivare dall’elevata concentrazione di proteine nel campione e dalla fenotiazina. La possibilità di cross-reattività con altri determinanti antigenici deve essere tenuta presente sino a valori di 200 Ul/ml, in questo caso ripetere il prelievo a distanza di 7 giorni.

Data la possibilità di interferenze con farmaci od altri ormoni circolanti, soprattutto in caso di stimolazioni ormonali, la paziente deve essere informata che in caso di valori “Borderline” e’ opportuno ripetere il prelievo ad alcuni giorni di distanza.

Esami collegati alla bhcg

Gli esami collegati alla Beta hcg sono: Tritest, Alfafetoproteina, Estriolo libero

Funzione Beta HCG

Subito dopo il concepimento, l’ovulo fecondato viene trasportato dalle tube verso l’utero dove, circa sette giorni dopo, avviene l’annidamento dell’embrione. Il tutto si conclude nel giro di 14 giorni dalla fecondazione quando l’ovulo, ormai blastocisti, è ben impiantato nella parete uterina ed inizia il viaggio che durerà circa nove mesi finche’ non vedrà la luce.

Potrebbero interessarti anche...