Igiene e Salute

stress e individuo

stress e individuo

La salute fisica e mentale dell'uomo dipende da fattori genetici e ambientali che la influenzano. L'equilibrio organico è modificato dallo stress. Questo squilibrio può essere temporaneo o reversibile-qualora l'organismo possieda la capacità di riprendersi da tali disturbi o riceva un trattamento adeguato-o può progredire sino a una patologia funzionale o strutturale. I meccanismi attraverso i quali stimoli psicologici in grado di provocar equilibri possano portare a malattia non sono completamente riconosciuti.

Ambiente fisico e chimico

Dal punto di vista fisico, il complesso di tali stimoli è costituito anzitutto dalla situazione Egeo climatica: struttura oro grafica del territorio,20 dominanti, isolazione, piovosità, eccetera con tutto quanto vi è connesso. Si pensi alla produzione agricola, al tipo di alimentazione, ha le abitudini di vita dei paesi temperati o di quelle tropicali inclusione del clima e delle esigenze caloriche, anche essere collegate con la situazione climatica.

Clima, microclima, comfort termico

Clima

L'andamento climatico di un territorio è correlato con numerosi fattori: la latitudine, la longitudine, l'altitudine, le situazioni anagrafiche, il tipo di vegetazione, la presenza di acque superficiali, la temperatura ed umidità dell'aria, le precipitazioni, i 20 dominanti. I dati ai quali ci si riferisce usualmente per classificare il clima sono l'andamento medio delle temperature annuali e quello dell'umidità. Su tale base infine si distinguono in:

– equatoriale o torrido due stagioni secche e due stagioni di pioggia

-tropicale o caldo si distinguono due stagioni,1 secca e fresca, l'altra (delle piogge) calda e umida

-temperato è caratterizzato da quattro stagioni ben distinte e da precipitazioni non concentrate in     periodi regolari

– Freddo le stagioni sono ancora ben distinte ma l'estate molto breve

-polare le stagioni sono solo due (estate e inverno), caratterizzate da fortissime differenze di        insolazione.

All'interno delle grandi aree climatiche complessivamente individuate dai vari tipi di clima, le differenze possono essere notevoli. Esse sono dovute all'influsso degli altri fattori ricordate di mito del parroco, e per quali ha una notevole importanza la prossimità del mare. Quanto più ci si allontana dal mare, tanto più il clima diventa di tipo continentale; la sua caratteristica più tipica è la forte escursione termica, sia come differenza giorno notte sia come differenza stagionale. lo stesso effetto e equilibratore, in misura ridotta rispetto a quello dovuto alla presenza del mare, si ha dovunque sia presente una massa d'acqua considerevole. Proprio alla mancanza d'acqua (e di vegetazione) si devono invece le forti escursioni che si hanno anche nel clima desertico, dove tra il giorno alla notte la temperatura forti cadute perché, dopo il tramonto, rocce e sabbie cedono velocemente il calore accumulato durante il giorno. Infine c'è da considerare la situazione o grafica, cioè la posizione del territorio rispetto al livello del mare. Quali sono gli effetti il clima sull'organismo umano. Quale sia il parametro climatico più importante da considerare. Si tratta, senza dubbio, della temperatura al.il calore è una delle forme fondamentali in cui si manifesta l'energia, e la sua importanza è palese se si riflette che la vita è, appunto,1 processo energetico. Col termine metabolismo indichiamo il complesso dei processi biochimici che partendo dalle sostanze alimentari e dal ossigeno atmosferico forniscono all'organismo l'energia di cui ha bisogno per qualunque sua pulsione. Il variare delle condizioni termiche nei diversi climi comporta quindi, per l'organismo umano, tutta una serie di modifiche delle metabolismo legate alle diverse esigenze caloriche. Così, in un paese con freddo polare l'alimentazione deve essere ricca di calorie, con un consumo adeguato di idrati di carbonio e grassi; in un paese tropicale è invece necessario un minore apporto calorico, mentre aumenta il bisogno di acqua e sali minerali che vengono perduti con sudore, e va perciò incrementato il consumo di frutta e verdura.

Microclima

Gran parte della vita quotidiana, nei climi temperati o freddi e soprattutto nelle comunità urbane, si svolge in ambienti chiusi come la casa, l'ufficio, nel reparto di produzione, la aula scolastica: gli ambienti, cioè, nei quali si instaura quello che abbiamo definito microclima. È evidente, allora, come la qualità fisico chimica degli ambienti confinati sia importante per la salute umana. A metterci sull'avviso quando il microclima è qualitativamente insoddisfacente provvedono alcune sensazioni che tutti conoscono. Il disagio che si prova entrando o sostando in un ambiente sovraffollato e non ha errato da molte ore e determinato sia da stimoli di carattere olfattivo-si sente un cattivo odore-sia dalla sensazione di difficoltà a respirare (l'aria è pesante). A causare queste sensazioni e la composizione dell'aria, e si allontana dalle sue proporzioni ottimali. Quando le percentuali delle sostanze che compongono l'atmosfera sono al di sopra delle quantità che l'organismo in grado di metabolizzare senza sforzo, ne siamo avvertiti dalle sensazioni olfattive. Gli odori hanno un ruolo importante nell'equilibrio generale dell'organismo, e quelli sgraditi sono paragonabili a un sistema di allarme, ignorando i quale si avranno conseguenze dannose come mal di testa, nausea, disagio generalizzato. La sensazione di difficoltà a respirare è causata dalla diminuzione della percentuale di ossigeno e dall'aumento dell'anidride carbonica, dovuti alla mancanza di ricambio d'aria.è salutare che negli ambienti chiusi ci sia un certo ricambio d'aria. Quelli che maggiormente determinano la sensazione di difficoltà respiratoria sono però i parametri fisici, se non sono tenuti sotto controllo:

-temperatura dell'aria

-umidità dell'aria

-velocità dell'aria

-temperatura radiante.

Un'elevata temperatura dell'aria viene segnalata dalla sensazione che fa caldo, e la risposta dell'organismo e la produzione di sudore (acqua e cloruro di sodio dallo 0,03 allo 0,6%) che inizia in alcune parti del corpo è si può estendere a tutta la superficie corporea. Il velo di sudore che affiora alla superficie del corpo evaporando sottrae calore al corpo stesso e consente di mantenerlo a una temperatura costante. Il meccanismo del raffreddamento è favorito dalla velocità dell'aria. Se c'è vento era freddamente più veloce, perché le molecole d'acqua che evapora no sulla pelle vengono allontanate velocemente dal movimento dell'aria, per far posto ad altre che a loro volta evapora no velocemente. È questa la ragione per cui si ricorre ai ventilatori: chi stavo sudando provò una sensazione di refrigerio per l'aumento della velocità di evaporazione del sudore, anche se in realtà la temperatura dell'ambiente resta la stessa. Oltre alla temperatura dell'aria è molto importante la temperatura radiante. Tutte le superfici esistenti in un ambiente chiuso-le mura, di oggetti, l'arredo, le persone attraverso i loro abiti, le piazze dei termosifoni-hanno la capacità sia di irradiare energia sotto forma di calore (radiazioni infrarosse) sia di assorbirla; ne deriva che sia uno scambio calorico dai corpi a maggiore e missione a quelli con un minore e missione. I valori dei parametri prima considerati, all'interno dei quali il microclima può risultare più o meno confortevole, sono stati indagati con numerose ricerche sperimentali.

comfort termico                                                                                        

In questi ultimi anni si assiste a un incremento di 1-2°C della temperatura in dell'aria, corrispondente a una sensazione di conforto termico (uso di additivi meno pesanti, unito alla maggiore disponibilità economica e ad un uso meno limitato del riscaldamento domestico). Per quanto vasto sia in campione usato in questi rilevamenti, tuttavia, si tratta sempre di sensazioni individuali, quindi di misure non oggettive. A fornire queste ultime è invece uno strumento, katatermometro di Hill. Il recata a termometro è utile per indagare le condizioni fisiche dell'aria ambientale, fornendo dati oggettivi in base ai quali si può provvedere a eventuali correzioni dei parametri fisici dell'ambiente in esame. esistono combinazioni infinite tra temperatura, umidità e velocità dell'aria in grado di fornire una sensazione individuale di benessere termico, e non è sempre possibile interpellare tutti gli interessati per stabilire le condizioni ottimali di microclima.

 

Potrebbero interessarti anche...