Alopecia : cos’è e come si combatte

L’alopecia è una condizione che causa la perdita di capelli parziale o totale

Esistono, di fatto, molti tipi di alopecia, alcuni dei quali causano la caduta temporanea dei capelli mentre altri comportano una condizione permanente.

Quali sono le principali cause di alopecia?

L‘alopecia areata colpisce qualsiasi parte del corpo, incluso il cuoio capelluto. Può essere causata da un’alterazione del sistema immunitario che attacca i follicoli piliferi e, solitamente, insorge con una perdita di capelli a “macchia di leopardo”.

L’alopecia androgenetica, nota anche come calvizie maschile o femminile, colpisce il cuoio capelluto; si tratta di una condizione genetica che fa sì che i follicoli piliferi si riducano e producano meno capelli nel corso tempo. Di solito inizia tra i20 e i 40 anni ed è più comune negli uomini.

L’effluvio di Telogen si verifica quando avviene una massiccia perdita di capelli che porta inevitabilmente ad un diradamento importante; questa condizione può essere causata da molteplici fattori quali l’uso di alcune medicine, lesioni e stress fisico o mentale. Può anche essere causata da un’alterazione ormonale e da una cattiva alimentazione.

L’alopecia traumatica si verifica quando sostanze chimiche, cicatrici o tensioni sul cuoio capelluto o sui follicoli piliferi causano la caduta dei capelli. Trecce, capelli trattati chimicamente e tricotillomania sono alcuni esempi di fattori scatenanti.

L’alopecia mucinosa e l’alopecia neoplastica sono esempi di diradamento causati dal cancro.

Sintomatologie legate all’alopecia

L’alopecia, qualunque sia la sua tipologia, è solitamente accompagnata da una serie di sintomi più o meno gravi, quali :

  • Bruciore, formicolio o prurito sul cuoio capelluto
  • Capelli che si spezzano facilmente
  • Squame presenti nelle aree colpite
  • Gonfiore e arrossamento del cuoio capelluto

Come si cura l’alopecia?

Il trattamento per l’alopecia dipende dalla causa scatenante di tale condizione. A volte la perdita dei capelli può migliorare da sola e non è necessario alcun trattamento. Se la  perdita di capelli è correlata a un farmaco che si sta assumendo, è opportuno rivolgersi al proprio medico curante per capire la strategia migliore da adottare.

In caso di alopecia, è sempre opportuno conoscere quali sono i migliori metodi per l’infoltimento dei capelli al fine di risolvere in  modo efficace questo antiestetico problema.

Tra i trattamenti più comuni per combattere il problema della caduta dei capelli, troviamo :

Terapia farmacologica : esistono vari medicinali che riescono ad agire sugli agenti responsabili della crescita stessa del capello. Si tratta quasi sempre di prodotti topici che vanno utilizzati sulle zone colpite da alopecia.  Anche gli steroidi aiutano a ridurre l’infiammazione e i danni ai follicoli piliferi indeboliti, mentre i corticosteroidi possono essere utilizzati per trattare l’alopecia areata.

Nel trattamento dell’alopecia femminile, vengono spesso impiegati gli estrogeni, degli ormoni in grado di combattere il fenomeno dell’iperandrogenismo (alti livelli di ormoni maschili). Gli estrogeni possono ridurre gli effetti degli ormoni maschili sulla crescita dei capelli.

Nel caso in cui l’alopecia fosse causata da un’infezione, potrebbe essere necessario ricorrere ad antibiotici o antimicotici.

Trattamento chirurgico : la chirurgia del trapianto di capelli prevede la rimozione dei follicoli piliferi da una zona “sana” (solitamente la nuca”) per procedere con l’innesto nell’area colpita da alopecia. Questo tipo di intervento viene solitamente effettuato solo nel caso in cui la terapia farmacologica non avesse sortito gli effetti sperati.

Accorgimenti da seguire per prevenire l’alopecia

Come tutte le condizioni patologiche, anche l’alopecia può essere prevenuta seguendo alcuni piccoli e semplici consigli e variando le normali abitudini di comportamento.

Innanzitutto, è opportuno evitare qualsiasi tipo di trauma dei capelli e del cuoio capelluto; a questo proposito, è consigliabile utilizzare una spazzola per capelli a setole morbide e un pettine a denti larghi per proteggere il cuoio capelluto dai danni. Inoltre, è opportuno evitare l’uso eccessivo di sostanze chimiche sui capelli come quelle presenti nelle tinture professionali.

La perdita di capelli può essere causata anche da una cattiva alimentazione; tra i cibi da prediligere troviamo frutta, verdura, pane integrale, latticini a basso contenuto di grassi, fagioli, carni magre e pesce.

Potrebbero interessarti anche...