Classificazione dei Tumori

Come osservare i tumori

  • Sede anatomica: importante per la sintomatologia, l’evoluzione ed il trattamento;
  • Criterio morfologico:
    • aspetto macroscopico: colloide, midollare, scirroso (non molto usato).
    • aspetto microscopico e classificazione istogenica (tessuto di provenienza).
  • Grado istologico di malignità;
  • Classificazione in stadi (stadiazione): indica l’estensione della malattia.

classificazione-dei-tumori

Classificazione istogenetica

  • Neoplasie epiteliali:
    • benigne: epitelioma;
    •  Maligne: carcinoma o adenocarcinoma se di origine ghiandolare;
  • Neoplasie del connettivo:
    • benigne: -oma
    • maligne: -sarcoma
  • Neoplasie dei sistemi ematopoietico:
    • tessuti solidi: linfomi
    • linfatico, sangue: leucemia

Gradi istologici di malignità (grading)

A seconda della differenziazione cellulare riconoscibile:

  • I    differenziazione cellulare nel 75-100 % della popolazione cellulare;
  • II   50-75%
  • III  25-50%
  • IV  0 -25%

(Tanto meno il tumore è differenziato tanto più è invasivo)

Altri esami sono tesi a riconoscere:

  • L’attività mitotica;
  • Lo stroma;
  • Lo stato della membrana basale;
  • L’infiltrazione della “capsula”;
  • L’invasione vascolare: essa è un segno di inizio di metastasi. Stessa cosa dicasi per l’invasione delle guaine perineuronali;
  • Filamenti intermedi (cheratine);
  • Molecole superficiali di differenziazione (CD).

Stadiazione delle neoplasie – sistema TNM

E’ importante per standardizzare il trattamento, valutare la prognosi e rendere omogenee le osservazioni e le verifiche sui risultati della terapia. Il sistema più usato è il TNM:

T – Tumore primitivo

  • T0: non vi sono segni del tumore primitivo;
  • Tis: carcinoma in situ;
  • T 1-4: grado progressivo delle dimensioni e/o dell’estensione del tumore primitivo;
  • Tx: non vi sono dati sufficienti per definire il tumore primitivo (il 10% dei casi clinici col tumore già in fase avanzata hanno metastasi ma non si riesce a stabilire la sede primaria. Allora si deve fare trattamento basandosi sul tipo di cellula).

N – linfonodi regionali

  • N0: non vi sono segni di interessamento dei linfonodi regionali;
  • N1-3: grado progressivo di interessamento dei linfonodi regionali (trattasi dei livelli linfonodali);
  • Nx: non ci sono dati sullo stato dei linfonodi.

M – metastasi a distanza

  • M0: non vi sono segni di metastasi a distanza
  • M1: presenza di metastasi a distanza
  • Mx: non ci sono dati per stabilire la presenza di metastasi.

Potrebbero interessarti anche...